StarQuest / Space Crusade

Comprando questo prodotto otterai sino a 25,00 € col nostro programma Punti GIS. In base a questo prodotto e a quanto già presente nel tuo carrello, per il tuo prossimo acquisto riceverai un Voucher sconto del valore sino a 25,00 € che potrai inserire direttamente nel riepilogo carrello. I Punti GiS hanno validità 30gg.


Nuovo prodotto

ImmagineCondizione GiocoCondizioni ScatolaEditoreLinguaDisponibilitàRaroPrezzo unitarioCompra
StarQuest / Space Crusade Mai Giocato Leggermente Piegata Milton Bradley italiano Ultime copie, non più riordinabile! Sì
239,00 €
249,00 €
- 10,00 €
Ultima copia disponibile!

 
Dettagli

«Scanner vuoto... Aspettate! Tracce multiple a 30 metri in avvicinamento. 
- Quanti sono, Carlson? 
- Dieci... no... forse venti. 
- Sergente Craw assalti il vascello: abbiamo venti tracce nello scanner. 
- PROCEDERE ALLA ELIMINAZIONE.»

Space Crusade (in Italia conosciuto comeStarQuest) è un gioco da tavolo che fa largo uso di miniature creato da Stephen Baker e prodotto dalla Milton Bradley (MB) a partire dal 1990, in collaborazione con Games Workshop. E' collocato nell'universo fantascientifico del wargame tridimensionale Warhammer 40000, di cui costituisce una sorta di versione semplificata.

E' possibile giocare se attorno al tavolo ci sono minimo due giocatori, mentre il massimo è quattro. Uno dei giocatori deve necessariamente prendere le parti dell'"Alieno", ovvero colui che prenderà il controllo di tutti gli alieni e i mostri presenti all'interno dello scafo dell'astronave in disarmo, un misto di gretchin, orki, ladri genetici ed altri alieni di Warhammer 40.000. In questo senso l'Alieno è una figura molta vicina a quella del game master nei tradizionali giochi di ruolo, anche se qui il suo solo ruolo è quello di impedire ai Marines di completare le loro missioni.

Gli altri giocatori sono i "giocatori Marines", ed ognuno di essi controlla una squadra di 5 Marines Spaziali (tra cui un Comandante) dotati di una potente armatura standard. Ogni Marine può essere equipaggiato con armi differenti; le armi leggere consentono movimenti veloci ma hanno una minore potenza di fuoco. Uno dei cinque Marines Spaziali è il Comandante dei Marines; indossa la stessa armatura degli altri soldati, ma è equipaggiato con armi differenti. Inoltre, il giocatore ha Carte Squadra e Carte Equipaggiamento.

Una partita consiste in una missione facente parte di una campagna descritta nel Libro delle Missioni, in cui sono presenti i dettagli necessari all'Alieno per condurre il gioco. I giocatori Marines ricevono una comune missione primaria che ognuno di loro deve tentare di portare a termine prima degli altri; la missione primaria consiste generalmente nell'abbordaggio e nell'assalto del vascello alla deriva (rappresentato dal tabellone di gioco). Nel corso della partita viene annunciata anche una missione secondaria (come la distruzione di un particolare nemico). Una volta completate le missioni, la squadra deve fare ritorno al proprio modulo di attracco. I punti sono distribuiti in base al numero e al tipo di unità nemiche eliminate, oltre che alle missioni completate, con penalità in caso di morte di Marines Spaziali: la partita è vinta dal giocatore che fa più punti. I giocatori (compreso l'Alieno) possono essere promossi a gradi superiori se raggiungono un determinato numero di punti, con i quali guadagnano nuovi ordini e nuovi equipaggiamenti da utilizzare nella partita successiva.

Quando Marines e alieni entrano in contatto visivo, può iniziare uno scontro a fuoco; a seconda della distanza a cui è avvenuto il contatto ci potranno essere scontri a corto e a lungo raggio. In questi ultimi è di fondamentale importanza avere una linea di tiro il può possibile sgombra.

Il sistema a squadre dà ad ogni giocatore ampio spazio per la strategia e la pianificazione. Il gioco si basa principalmente sulla ricerca della migliore linea di tiro possibile per effettuare attacchi rapidi con manovre a tenaglia sfruttando curve dei corridoi, porte aperte, o chiuse se possono significare un riparo. A volte può essere necessario sacrificare qualche componente della squadra se questo vuol dire realizzare più punti. Anche se il vero avversario è il giocatore Alieno, non va dimenticato che lo scopo principale di ogni squadra è quello di accumulare punti, e questo può avvenire solo a discapito delle altre; quindi, una iniziale collaborazione fra i giocatori per coordinare gli attacchi può non durare per tutta la partita.

Le miniature presenti nella confezione non sono ad uno standard di alto livello che ogni giocatore normalmente si aspetta da compagnie come la Games Workshop, ma sono comunque di una qualità migliore rispetto a quella che si trova nella maggior parte dei giochi da tavolo. Le carte superano in qualità quelle del precedente HeroQuest.

Contenuto della Scatola:

  • 50 miniature
  • 4 tabelloni
  • 4 muri
  • 5 fermagli per muri
  • 64 carte
  • 9 distintivi di grado
  • 1 manuale delle missioni
  • 1 segnalino missione secondaria
  • 6 decorazioni onorarie 
  • 1 pannello controllo alieno
  • 6 dadi speciali da combattimento
  • 3 schede riassuntive
  • 3 aree d'ingresso dei marines
  • 24 porte
  • 3 porte stagne
  • 3 scanners comandanti
  • 32 segnalini blip
  • 32 segnalini rinforzo
  • 4 marchi del caos

 

 

 
Scheda tecnica
AutoreStephen Baker
Durata120 min
Età10+
Anno di prima pubblicazione1990
Giocatori Minimo2
Giocatori Massimo4
Dipendenza linguaPoca dipendenza, poco testo facilmente memorizzabile
MeccanicaGrid Movement / Movimento su Griglia
MeccanicaLancio Dadi
MeccanicaMappe Modulari
MeccanicaAbilità Diverse / Asimmetriche
AmbientazioneScience Fiction
Valutazione BGG7
E' nella lista dei desideri su BGG di352 giocatori
E' nella collezione su BGG di3845 giocatori

30 altri prodotti della stessa categoria:

Menu

Confronta 0